Chiesa di San Benedetto

L’antica chiesa parrocchiale di San Benedetto, ricordata nella Rationes decimarum del 1299 1300, che conserva, di Giovanni Andrea de Magistris, i Misteri del Rosario (1526) affreschi all’esterno della nicchia della parete sinistra, mentre la Madonna e il Bambino interni e il S . Antonio Abate del nicchione di rimpetto sono del 1544.

Interna al Castello è l'antica Chiesa di San Benedetto, ricordata già in documenti del 1299-1300. Durante i recenti restauri sono affiorati almeno due strati di affreschi. Sulla parete dietro l'altare è emersa una nicchia affrescata in cui è riconoscibile San Girolamo. Delle pareti laterali, un tempo affrescate per intero, restano solo due nicchie con i seguenti affreschi: il "Sant'Antonio Abate" del 1544 (artista sconosciuto) e la "Madonna con Bambino" del 1545-1546 contornata da "i Misteri del Rosario" di Giovanni Andrea de Magistris (1526). La nicchia ricavata sopra l'altare ospita un antico Crocefisso ligneo, un tempo molto venerato dalle popolazioni circostanti.

Informazioni

Nome della tabella
Comune Cessapalombo
Indirizzo Tribbio di Montalto

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di San Ginesio dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Privacy | Note legali